Quarantena2020! Cosa fare a casa.....per bambini e genitori

In questo momento così difficile e delicato per tutti noi, in cui è necessario rimanere a casa con la propria famiglia, i propri figli, abbiamo pensato che potesse esservi utile una piccola rubrica di attività da fare a casa con i propri piccoli, perlopiù con oggetti casalinghi, per mantenere mente e corpo in allenamento ed impegnare il tempo in modo divertente!


Ecco qui alcune delle nostre proposte:


Per potenziare la coordinazione grosso e fine-motoria, l’equilibrio e l’attenzione

1) Prendere un metro, una corda, una fascia o semplicemente prendere in riferimento una linea del pavimento e camminare in equilibrio lungo la linea mettendo un piede davanti all’altro (si può fare a sfida per renderlo più divertente). Si può pensare di mettere alla fine della linea un oggetto premio che il “capitano” / ”supereroe”(inventatevi ciò che volete) deve salvare. Il gioco si può rendere più difficile dotandosi di cucchiaio e pallina: la pallina dovrà essere portata col cucchiaio da una parte all’altra

2) Saltare dentro/fuori, con uno o due piedi, da un cerchio, o uno spazio definito con lo scotch, corde ecc ecc, rispettando ed aspettando il via

3) Gioco del semaforo: un membro della famiglia fa il vigile, gli altri seguono le indicazioni. Il vigile è dotato di 3 cartellini: rosso, che implica di fermarsi; giallo, che indica di camminare e verde che indica di correre. Una variante può essere il gioco di “Un, due, tre stella”.

4) Giocare a passarsi la palla in due e poi in tre (aumentare tempi di attenzione e di attesa con “uno, due, tre..via”, il bambino dovrà rispettare il via)

5) Giocare a palla: passaggi con le mani (prendendola al volo), dosando forza e mira; lanci al muro per riprenderla al volo; palleggio stile basket per poi prenderla al volo, ecc ecc.

6) Lavorare sugli schemi crociati (ad es. mano sx su ginocchio dx e mano dx su ginocchio sinistro, prima uno e poi l’altro cambiando sempre più velocemente; si può fare con tutte le parti del corpo controlaterali) ed alternati (ad es. gambe aperte e braccia chiuse, salto per cambiare in gambe chiuse e braccia aperte, aumento la velocità gradualmente)

7) Per allenare la motricità fine possono esser fatti travasi (sempre da sinistra a destra) di oggetti di varie dimensioni e consistenze(ceci, palline, monete, chiodini, ecc ecc), con le dita (pollice ed indice) o attraverso delle pinze, oppure un cucchiaio nel caso di farine, pasta piccola, sabbia ecc ecc.

8) Fare collane e/o braccialetti con la pasta di diversa dimensione; oppure gioco con i chiodini (con cui si possono fare dei semplici disegni es. casa, figure geometriche, ecc ecc). Variante per gioco dei chiodini: fare un disegno semplice con pennarello su foglio (ad es casa, animale semplice, ecc) da riprodurre con i chiodini rispettando i colori e con altri materiali quali pongo, bastoncini colorati ecc ecc

9) Disegnare su un foglio una strada, un percorso su cui far muovere, con pollice ed indice, una biglia , o una macchinina (più semplice) rispettando delle regole (ad es. alle strisce si rallenta, allo stop ci si ferma, ecc ecc)

10) Ricostruzione di immagini/puzzle

11) Incastri di varie dimensioni

12) Libri sensoriali


Per lavorare sullo schema corporeo e la percezione del sé

1) Il bambino è sdraiato e bendato, gli altri membri della famiglia, uno alla volta, lo toccano in varie parti del corpo ed il bambino deve indovinare il distretto corporeo in cui è stato toccato, prima sul suo corpo e successivamente su una sagoma del corpo umano 2) Si possono fare anche delle ricostruzioni di figure umane o volti (si fa il disegno, poi si ritaglia in tanti pezzi e si chiede al bambino di ricomporlo)

3) Fare giochi di tipo sensoriale con varie consistenze: ad es. mettere in alcune bacinelle diverso materiale come schiuma da barba, sabbia, sapone, slime, pasta, farina, sassi ecc. Il bambino sarà invitato ad esplorare i materiali con tutto il suo corpo.

4) Giochi di tipo vestibolare-propriocettivo: far dondolare il bambino con una coperta o un lenzuolo, oppure farlo saltare su una palla grande (fitball)



Consigli generali…

Far partecipare il bambino nelle faccende di casa e fargli ricoprire dei piccoli ruoli di responsabilità, che può cambiare anche a rotazione. Ad es. per due giorni viene nominato cameriere ed ha il compito di aiutare ad apparecchiare/sparecchiare il proprio coperto; per i due giorni successivi invece viene nominato responsabile dello stendino che ha l’importante compito di aiutare la mamma a stendere i panni (fare attenzione alla presa delle mollette che deve essere a pinza, quindi pollice in opposizione ad indice); e così via. E’ importante che tutti i membri della famiglia abbiano ruoli diversi in casa per rendere l’attività più divertente e maggiormente comprensibile al bambino.

A questo proposito vorrei aggiungere che nelle attività di vita quotidiana è importante, se non fondamentale, non sostituirsi al bambino. E’ necessario mandare un feedback di autoefficacia , dunque è opportuno aiutarlo a fare da solo , rendendolo autonomo il più possibile (ovviamente compatibilmente alla sua età), dunque quando lo vediamo in difficoltà è bene non fare al posto suo, ma piuttosto farlo insieme o fargli vedere una volta il modello e poi invitarlo a riprovare in autonomia (importante incoraggiarlo).

Durante le sessioni di gioco introdurre/proporre/acconsentire un solo gioco alla volta che dovrà essere portato al termine (importante non lasciare le cose in sospeso o a metà) e dovrà essere messo a posto (Dal bambino, o meglio, INSIEME) prima di prendere un gioco diverso (fondamentale per l’organizzazione mentale e cognitiva del bambino). Può essere utile la strategia di categorizzare i giochi all’interno di contenitori: ad es. tutte le macchinine in una scatola, tutti i dinosauri in un’altra, tutti i giochi da tavola in un’altra ancora, ecc ecc.



Dott.ssa Ilaria Balzano

Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'età evolutiva

1,247 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Il Germoglio Centro Specialistico    

Via Pertini 25  - 57025 Piombino  - Palazzo Alma Mater Primo Piano

Tel 335 7796613   -  Tel  320 8136920

  • Instagram
  • White Facebook Icon